Rete centro - Breve descrizione Rete centro - Breve descrizione

Rete Centro di Atenei

 

Nell'ambito delle attività promosse da questo Coordinamento, La Sapienza Università di Roma è impegnata nella costituzione nonché nel coordinamento della Rete delle Università del Centro Italia e condivide strategie ed attività nel settore della cooperazione allo sviluppo e alla pace promuovendo i seguenti obbiettivi :

 

Principali Obiettivi:

 

1. Potenziamento del ruolo dell'Università nel suo impegno internazionale

Il ruolo delle Università nella formazione delle nuove classi dirigenti dei Paesi in Via di Sviluppo  risulta uno degli obiettivi prioritari della Cooperazione universitaria.

Altro tema importante è il trasferimento delle competenze tecnologiche e di ricerca che sono alla base dello sviluppo.

2. Sottolineare il valore aggiunto della Cooperazione Universitaria 

L'Università è chiamata a rispondere con nuovi strumenti alle importanti responsabilità che essa ricopre oggi nell'ambito della Comunità Internazionale. In particolare, è necessario evitare la frammentazione delle singole esperienze e la dispersione dei risultati. Si richiede nei programmi di cooperazione il coinvolgimento istituzionale dell'intera struttura universitaria.

Sotto l'aspetto delle modalità operative è necessario individuare e coordinare in modo organico le "tre competenze naturali" delle Università impegnate nella cooperazione allo sviluppo: la dimensione scientifico-accademica, le competenze organizzativo - manageriali e la spinta motivazionale propria dello spirito di servizio dell'Università alla società civile e alla comunità internazionale.

3. Promuovere una vera distinzione tra semplice collaborazione accademica e la più profonda cooperazione universitaria allo sviluppo e alla pace

La collaborazione accademica è quella tradizionale, che vede le Università confrontarsi e dialogare come accade da sempre con scambi di docenti e ricercatori. La Cooperazione universitaria invece deve rispondere alle sfide cui è chiamata risolvendo un duplice problema di interdipendenze: da un lato quello della ricerca, didattica e servizi operativi propri della struttura universitaria; dall'altro, quello legato alla necessità di conciliare gli interventi tecnico-scientifici, necessariamente settoriali, con le reali esigenze delle necessità delle popolazioni locali i cui bisogni si vanno evidenziando durante lo svolgimento del programma stesso